Day Hospital Borgo Wuhrer +39030360132 +393881754796 reception@dayhospitalbw.it

Trattamento del cheratocono

TRATTAMENTO DEL CHERATOCONO

Tecnica non invasiva che permette di rallentare l’avanzamento del cheratocono.

Soluzioni

day-hospital-borgo-wuhrer-cheratocono

Per cornee affette da cheratocono nella fase iniziale, quando ancora la situazione non è gravemente compromessa, è possibile eseguire una terapia laser-farmacologica denominata Cross-linking.

Non si tratta di un intervento chirurgico, nel senso che non vengono effettuate incisioni, suture o altre manovre invasive.
Consiste nell’applicazione sulla cornea di un prodotto chiamato Riboflavina che viene poi attivato da una luce ultravioletta con raggi UVA, emessa da un particolare apparecchio. Questa modifica porta ad un rinforzo della struttura corneale, impedendone nel tempo un’ulteriore deformazione. La terapia è utile per impedire aggravamenti del quadro clinico.

La prima fase, denominata imbibizione, può essere eseguita con due diverse metodologie:
– Metodo classico: prevede la rimozione dell’epitelio corneale con l’ausilio di un particolare strumento mini-invasivo per microchirurgia. La Riboflavina, una volta depositata sulla cornea, viene assorbita. Vengono applicate delle lenti a contatto.
– Metodo con laser a femtosecondi: utilizzando il laser a femtosecondi, si evita la rimozione dell’epitelio prima della somministrazione della Riboflavina.

Nel caso di intervento con il metodo classico, il paziente potrà avvertire un dolore moderato che potrà protrarsi per 1-2 giorni. Dopo il terzo giorno, si procederà alla rimozione delle lenti a contatto.
Nel caso di intervento con il laser a femtosecondi, l’esito postoperatoria sarà del tutto privo di dolori e non sarà necessario applicare delle lenti a contatto.

I risultati ottenuti fino sono molto favorevoli:

  • Si stabilizza la malattia;
  • Si migliora la tolleranza alle lenti a contatto;
  • Si allontana, o si elimina del tutto, l’esigenza di un trapianto di cornea;
  • In alcuni casi, si assiste una lieve riduzione del difetto refrattivo con conseguente miglioramento della qualità visiva.